Storia Roma calcio dagli albori ad oggi

Storia Roma calcioStoria Roma calcio. Se sei un appassionato della storia del calcio italiano, non puoi non conoscere le origini di uno dei club più famosi del nostro paese. Stiamo parlando della magnifica Roma. Ecco qual è il percorso che ha fatto questa grandiosa squadra.

Se decidessi di passare un capodanno a Roma, di sicuro ti verrebbe la curiosità di saperne di più sulle squadre della città. 

Quasi tutte le squadre di calcio italiana possono raccontare una storia, alcune persino una storia molto emozionante, da vero e proprio film. La Roma è una di queste ultime. Quando nacque per la prima volta non era ancora scoppiata la Seconda Guerra Mondiale. Certo, eravamo in pieno regime fascista, ma il nostro Popolo era ancora piuttosto ingenuo, attaccato le cose semplici della vita, e soprattutto uno spirito patriottico che ancora all’epoca rendeva la nostra nazione una delle più importanti e prestigiose di tutto quanto il pianeta. 

La Roma, subito nell’Olimpo del calcio mondiale

L’Italia era un simbolo, l’emblema della grazia, della nobiltà, di un regno che, per quanto difettoso (come tutti quanti ragni d’altronde) fondava le sue radici in un mare di cultura e di tradizioni illustri. 

Il popolo italiano era sì patriottico, ma i romani lo erano ancora di più. Tanto che nell’estate del 1927, quando fu annunciata la creazione del club della Roma, tutta quanta la città esulto all’unisono, poiché non vedeva l’ora di avere la propria rappresentanza nello sport più amato del mondo. 

Fin dal principio, naturalmente, lo stemma della Roma è sempre stato la lupa, in onore delle origini della città eterna e che hanno dato vita all’intera civiltà occidentale. I suoi colori sono sempre stati, come oggi, il giallo e il rosso. L’emozione per l’apertura di questo club sportivo non riguardava solamente coloro che sarebbero stati gli spettatori delle partite, ma anche e soprattutto gli addetti ai lavori, gli atleti in particolare, il presidente Italo Foschi. 

La fusione di Roman, Fortitudo e Alba: ecco gli inizi 

Fin dall’inizio, ossia degli albori, questa squadra italiana ha conquistato il cuore dei suoi spettatori; e non ci riferiamo solamente ai Romani. Pure i non residenti, coloro che venivano a guardare le partite da altre zone d’Italia e del mondo, si appassionavano sempre di più al gioco del calcio italiano attraverso le stupende prestazioni della Roma e dei suoi calciatori. 

Nel 1929 la squadra aveva già conquistato il suo posto d’onore nell’olimpo del calcio mondiale. Sembrava inarrestabile la sua ascesa, che parte con il 2 a 0 contro il Livorno per opera della grande azione rispettivamente di Ziroli e Fasanelli. Un Trionfo che sancisce il migliore degli inizi. Certamente il cammino non può sempre in discesa, soprattutto quando arrivò il momento di confrontarsi con grandi squadre, molto più antiche e temperate, come il Bologna e la Juventus. Nonostante ciò, la Roma ottenne le sue gratifiche, come l’ambita Coppa Coni nel 1928, ottenuta grazie alle buone performance gli altri due fuoriclasse, ossia Corbjons e Bussich, contro il Modena. 

Storia Roma calcio: Tutte quante le squadre sotto un’unica bandiera 

Questo era il sogno di Foschi: Riuscire a creare un club Roma che unisse sotto un unico sigillo tutte quante le bandiere e i colori del calcio romano. 

L’idea era di coinvolgere in questo progetto la Lazio nata nel 1900  che aveva all’epoca ancora una vocazione prettamente locale e non aveva grandi ambizioni.

Questo progetto non fu attuabile e anzi nel 1929 ci fu il primo di una serie infinita di derby che ancora oggi appassionano tutta Roma e che ufficializzò la nascita di due squadre a Roma:la Lazio vista come la squadra delle élites borghesi, la Roma come squadra del popolo.

Il derby lo vinse la Roma per 1 a 0 e fu il primo di una delle  tante sfide che ancora oggi fa impazzire molti tifosi

La  Roma vinse il suo primo scudetto nel l 1942 quando al potere c’era ancora Mussolini, e quando dallo stadio testaccio si era passati allo stadio nazionale del partito nazionale fascista che poi diventerà il Flaminio.

Storia Roma calcio. Fu un campionato esaltante, nonostante il periodo di guerra. La Roma si trovò ad essere prima in 22 partite su 30, fu anche campione d’inverno ed ebbe, come protagonisti principali, il calciatore  Amedeo Amadei e l’allenatore Alfred Schaffer.