Fuochi d’artificio Capodanno Roma: da dove nascono e come

Fuochi d’artificio Capodanno Roma: da dove nascono e come

Fuochi d’artificio Capodanno Roma. Che cos’è un fuoco d’artificio? Un fuoco d’artificio può essere definito come un dispositivo combustibile o esplosivo per produrre uno spettacolo di luce un forte rumore. Essi vengono fatti esplodere durante grandi eventi come il capodanno Roma 2021.

I fuochi d’artificio vengono utilizzati ogni giorno in tutto il mondo in celebrazioni che vanno da piccole feste di compleanno private a eventi sponsorizzati dallo stato. La qualità e le prestazioni dei fuochi d’artificio sono cambiate molto dalla loro scoperta accidentale. E ora assumono molte forme e una gamma quasi infinita di colori. Ecco una breve descrizione dell’andamento dei fuochi d’artificio nel corso dei secoli.

 

Origine dei fuochi d’artificio

Non è ancora chiaro esattamente quando furono inventati i fuochi d’artificio. Alcuni pensano che i fuochi d’artificio abbiano avuto origine in Cina circa 2.000 anni fa. La leggenda più popolare narra che i fuochi d’artificio furono scoperti per caso. Quando un cuoco cinese che lavorava in una cucina da campo mescolò carbone, zolfo e salnitro (che erano tutti oggetti da cucina comuni all’epoca) successe l’impensabile. La miscela bruciava e quando compressa in uno spazio chiuso esplose.

Tuttavia, un’altra scuola di pensiero colloca la scoperta a un certo punto nel IX secolo durante la dinastia Song (960-1279). Anche se questo potrebbe facilmente creare confusione sulla scoperta della polvere da sparo. Da parte del cuoco nella cucina da campo e l’invenzione del petardo.

Petardi: il padre è un monaco cinese

Fuochi d’artificio Capodanno Roma. Il più delle volte accreditato dell’invenzione dei petardi, circa 1000 anni fa, è un monaco chiamato Li Tian. Era della città di Liuyang nella provincia di Hunan, in Cina. Questa zona è ancora oggi il più grande produttore di fuochi d’artificio al mondo. Durante la dinastia Song, fu costruito un tempio per adorare Li Tian. Il popolo cinese celebra ancora l’invenzione del petardo ogni 18 aprile offrendo sacrifici a Li Tian e facendo esplodere fuochi d’artificio.

In Cina si pensava che i petardi avessero il potere di allontanare gli spiriti maligni e i demoni che sono spaventati dai forti scoppi. I petardi sono ancora molto in uso oggi nella maggior parte degli eventi come nascite, matrimoni, funerali e compleanni. Il capodanno cinese è un evento molto popolare. Il suo significato è sinonimo dell’uso di petardi, che si dice portino il nuovo anno libero dagli spiriti maligni.

I fuochi d’artificio in Europa

Di solito è Marco Polo che ha il merito di aver introdotto la polvere da sparo in Europa nel XIII secolo. Anche se molti storici preferiscono la teoria secondo cui i crociati portarono la polvere nera in Europa al ritorno dalle loro guerre in Medio Oriente.

Durante il Rinascimento sono emerse due scuole europee di pensiero pirotecnico nettamente separate. Una in Italia e l’altra a Norimberga in Germania. Gli italiani si sono concentrati su effetti elaborati, stupendo il loro pubblico con spettacoli abbaglianti. Mentre la scuola tedesca ha sottolineato il progresso scientifico. Sia l’Italia che la Germania contribuirono in modo significativo all’ulteriore sviluppo dei fuochi d’artificio. E verso la metà del XVII secolo i fuochi d’artificio furono usati come intrattenimento su una scala senza precedenti in Europa. Dimostrandosi popolari nei resort, nei giardini pubblici e nelle riunioni.

I fuochi d’artificio: dall’uso nel cinema all’uso attuale

Come si potrà immaginare i fuochi d’artificio, qualche problema in materia di sicurezza nel corso dei secoli fino ad oggi lo hanno portato.

Nel Settecento furono vari gli incidenti e gli incendi causati da questi spettacoli pirotecnici. La buona notizia è che con il trascorrere degli anni e dei secoli, essi sono diminuiti sempre di più, riducendosi a qualche episodio sporadico grazie a standard di sicurezza molto più elevati.

Intanto adesso non vengono azionati più manualmente ma elettricamente e inoltre, i fogli di alluminio non strappati, agiscono da fattore di sicurezza. Infatti quando non si strappano danno il segnale ai tecnici che qualche razzo potrebbe essere ancora inesploso.

Ai nostri tempi i fuochi d’artificio mantengono una funzione sociale, religiosa e collettiva nel nostro Paese. Vengono ancora usati durante feste religiose o altre ricorrenze civili.

Questo perché fungono ancora da collante e da strumento simbolico di gioia che unisce un popolo.

Anche nel cinema vengono spesso usati, tipo nel film Armageddon per simulare battaglie, esplosioni, guerre.

Top