Festività natalizie a Roma: perché è così importante celebrarle

Festività natalizie a RomaFestività natalizie a Roma. Il Natale è tanto amato perché riesce a connetterci con quasi tutte le altre persone che si trovano su questo pianeta, esattamente come noi. Sebbene non tutti lo festeggino esattamente allo stesso modo, esistono delle cose che ci accomunano. Vale lo stesso pure per il capodanno 2021 e pochissime altre occasioni speciali.

Tutti amano il periodo natalizio: riunirci con la famiglia e gli amici, condividere doni, delle pietanze tipiche che derivano dalla tradizione e allegre celebrazioni. Sai quando sono iniziate quelle usanze nella tua famiglia? Tali ricorrenze ci legano alla nostra eredità e saranno tramandate per le generazioni a venire. Ci danno continuità: un senso di identità e appartenenza. Le tue usanze famigliari possono includere i modi in cui celebri la nascita del Salvatore cristiano o una pietanza che proviene dal tuo vecchio paese d’origine. 

Indipendentemente dalla cultura, lo spirito del Natale potrebbe originare da una cultura che ci aiuta a festeggiare e onorare la gioia, l’amore e il desiderio di pace per tutta quanta l’umanità.

Qui ci sono solo alcuni fatti e tradizioni che riflettono i legami che condividiamo con la nostra famiglia mondiale.

L’inizio del Natale

Il Natale è iniziato lentamente sulla scena mondiale. Fu solo nel 336 d.C. che i vescovi romani registrarono per la prima volta il 25 dicembre come la nascita del Salvatore cristiano. Alcuni potrebbero aver sperato che avrebbe preso il posto di una miriade di antiche celebrazioni pagane del solstizio d’inverno, ma le persone hanno semplicemente aggiunto un significato religioso ai loro simboli festivi e hanno continuato l’allegria sotto il nome di Natale.

Un momento per festeggiare

Festività natalizie a Roma. Oggi, più di 2 miliardi di persone in più di 160 paesi considerano il Natale la festa più importante dell’anno. In Italia tutti lo festeggiano (anche se alcuni in maniera meno religiosa rispetto ad altri e tutti quanti gli danno un significato diverso). Nel mondo anglosassone, invece,  9 persone su 10 celebrano la festa (considera che in USA vivono tantissimi ebrei e musulmani, che non possono osservare le tradizioni legate a questa ricorrenza), anche se non sono cristiane. Circa un terzo delle persone in tutto quanto il mondo la considera una vacanza culturale piuttosto che religiosa.

Natale nel mondo

In una cultura non cristiana come la Thailandia, dove più del 90% delle persone è buddista, il Natale non è una festa nazionale, ma le decorazioni possono essere fuori entro il periodo natalizio. Babbo Natale è molto popolare e le persone si scambiano i regali il 25 dicembre.

Non c’è posto come casa per le vacanze

Il raduno di famiglia e amici è fondamentale per tutte le tradizioni natalizie, indipendentemente dal paese. Secondo i dati del Ministero dei trasporti del nostro Paese, l’italiano medio percorre circa quattrocento chilometri per Natale, pur di celebrarlo in compagnia dei suoi cari.

È di nuovo Natale

Nel corso dei secoli, vari leader politici e religiosi hanno vietato il Natale. Nel 1600 ai puritani era proibito celebrare. Tuttavia, la vacanza resiliente è sempre stata ripresa.

Il Natale come strumento di socialità, di condivisione e divertimento

Sebbene il Natale è sempre stata una tradizione religiosa per varie culture, con il passare degli anni, è diventata un’occasione di socialità, divertimento e condivisione che coinvolge vari settori di ogni Paese.

In questo periodo in televisione e al cinema si potranno trovare film a tema, le piazze e le strade di ogni paesino e città, saranno ornate per almeno un mese di  tutti gli addobbi natalizi.Soprattutto verranno create varie occasioni di divertimento, condivisione e socialità:sagre, feste popolari e religiose, spettacoli e anche occasioni di raccolta fondi a favore di associazioni di volontariato che si battono per delle battaglie nobili:a favore degli animali e contro i tumori solo per citarne due.

Natale come occasione per far ripartire i consumi

Festività natalizie a Roma. Mai come quest’anno, le feste natalizie possono fungere da trampolino di lancio per un rilancio dei consumi, dopo le varie restrizioni a causa del Coronavirus che hanno depresso l’economia provocando un calo considerevole del Pil.  In generale, già a partire da fine novembre o al massimo da dopo la festa dell’Immacolata, tutti gli esercenti si preparano a creare delle offerte per invogliare l’acquisto di regali.