Capodanno 2021 a Garbatella, per un New Year’s Eve alternativo

Capodanno 2021 a Garbatella, per un New Year’s Eve alternativo

La Garbatella è uno dei quartieri più folkloristici e popolari della Città Eterna. Qui è dove la gente va proprio per respirare il vero spirito romano. Eppure durante le feste, come Natale o il Capodanno a Roma, questa zona si accende ancor di più, rendendo molto più particolari e divertenti le visite dei turisti. 

Sono tantissime le meravigliose peculiarità della Garbatella. E sono numerosissime le occasioni che abbiamo per divertirci in questo luogo che rappresenta il senso più vero, più popolare dello spirito romano. Insomma, tutto qui ricorda tutti i classici stereotipi che rappresentano questa metropoli, che non sono offensivi ma solo tanto autentici. I romani sono sinceri, i romani sono buone forchette, i romani sono chiassosi, i romani sono “de’ core”. Come si fa a non amare Roma, in tutti i suoi aspetti? E se tu adori questa metropoli, non puoi in alcun modo non amare anche la Garbatella. 

Quando si avvicina il periodo delle feste natalizie, questa zona si accende di tutte quelle tradizionali chincaglierie e i lumini che caratterizzano le celebrazioni più solenni e allo stesso tempo allegre di tutto quanto l’anno. E per capodanno in particolare, la Garbatella diventa il teatro ideale delle migliori cerimonie in assoluto. Soprattutto quelle che hanno a che fare con la tavola e il buon cibo. La Garbatella è anche uno dei quartieri più giovani, per via della vicinanza a una sede universitaria, e più vivi di tutta quanta la provincia: questo è il motivo per il quale dovresti pensare di trascorrere Capodanno 2021 a Garbatella, un capodanno 2021 alternativo in questa zona, in giro per le sue strade. 

Capodanno 2021 a Garbatella: Cose che bisognerebbe per forza 

Centrale Montemartini

Roma, con la sua antica origine e la moderna vita cittadina, è luogo di contrasti e accostamenti. Si fa una capatina alla Centrale Montemartini per vedere le forze opposte esibite nei loro estremi. Con l’inizio dei vasti lavori di ricostruzione dei Musei Capitolini esistenti, centinaia di statue antiche furono trasferite in una vecchia centrale elettrica sulla riva occidentale del Tevere. Per mantenere le sculture accessibili al pubblico in tutto, è stata creata una mostra, The Machines and the Gods. Si tratta di un’esposizione temporanea rimasta. Esponendo arte antica in un ambiente industriale, Centrale Montemartini è un segnale del pensiero spigoloso e innovativo che sta attualmente sollevando la Garbatella e il suo quartiere circostante dall’oscurità. 

Ambra a Garbatella

Descritta come un’entità indipendente in un quartiere indipendente da Roma, l’Ambra alla Garbatella è uno spazio teatrale e di spettacolo che ospita un’ampia varietà di eventi. Qui ci sono teatro, cinema, musica, ma anche mostre d’arte e innovative fusioni di mezzi. All’interno dell’edificio si trova anche una sala lettura e il ristorante residente del teatro, L’Ambretta, che serve la cena e le bevande. Con un programma che spazia dalla commedia alla tragedia e che racchiude ogni emozione umana nel mezzo, l’Ambra alla Garbatella offre l’opportunità di continuare la tua odissea attraverso la cultura.

Ponte Settimia Spezzichino 

A offrire un curioso contrasto architettonico con i quartieri storici di Roma è il Ponte Settimia Spezzichino, noto anche come Cavalcavia Ostiense. Un ponte ad arco di acciaio bianco è stato costruito in omaggio a Settimia Spezzichino, l’unica ebrea romana sopravvissuta alla sua deportazione ad Auschwitz. Ha condotto auto, ciclisti e pedoni allo stesso modo nel quartiere che era la sua casa fino alla sua morte nel 2000. La costruzione simile al DNA in qualche modo funziona con l’ambiente circostante e crea una delle impressioni più moderne ed eleganti sulla strada verso la Garbatella.

Basilica di San Paolo

Un altro posto interessante dal punto di vista culturale, architettonico e storico, da visitare in questo quartiere, è di sicuro la Basilica di San Paolo.

Se è vero che teoricamente e formalmente essa appartiene al quartiere Ostiense rimane un punto importante per il quartiere Garbatella,  un monumento nominato dall’Unesco come Patrimonio dell’Umanità.

Prima di tutto c’è da dire che è la seconda Basilica più grande dopo quella di San Pietro.

Essa nasce dopo la condanna a morte di San Paolo tra il 64 e il 67 d.c  ed ha subito varie modifiche durante la storia, l’ultima nel 1823 dopo un grave incendio che la distrusse quasi completamente.

Top